• Contatto vendite Cognex: +39 02 3057 8196

  • Contatti

Simbologie nei codici a barre

Simbologie nei codici a barre

I moderni codici a barre consentono di raccogliere dati in modo affidabile e veloce, garantendo la tracciabilità di componenti o prodotti, evitando gli errori nelle operazioni di assemblaggio e migliorando l'assistenza clienti.

I codici a barre sono costituiti da simboli leggibili da dispositivi ottici e contengono dati relativi al componente o al prodotto cui sono associati. Una volta letti da uno scanner di codici a barre, questi simboli vengono decodificati, registrati ed elaborati. I dati vengono utilizzati in tutta una serie di applicazioni (ad es. indicazione dei prezzi, evasione di ordini, tracciabilità lungo la catena di produzione, smistamento di articoli, spedizioni, ecc.).

>> Contatto vendite Cognex >> Dimostrazione di un lettore di codici a barre

 

 

Codici a barre lineari 1D

I codici a barre 1D (unidimensionali) sono quelli con cui abbiamo più familiarità. Tutte le informazioni presenti nel codice sono organizzate in senso orizzontale, dipendono dalla larghezza di barre e spazi e vengono lette da sinistra verso destra.

Tipi di codici a barre lineari 1D 

Codici Matrix 2D

Le simbologie 2D sono un'invenzione più recente nel mondo dei codici a barre. Essendo in grado di codificare i dati sia in orizzontale che in verticale, consentono di immagazzinare quantità di dati molto superiori rispetto ai codici a barre 1D. I seguenti esempi ne mostrano le tipologie più diffuse.

Tipi di codici:

Codici postali

Questo tipo di codice a barre è a metà strada tra i codici lineari bidimensionali e quelli unidimensionali. Invece che codificare i dati in base alla larghezza delle barre nere e degli spazi bianchi, questi codici sfruttano principalmente l'altezza delle barre. La maggior parte dei codici postali utilizzano soltanto numeri, ma negli ultimi anni alcuni di essi hanno cominciato a codificare anche le lettere.

Tipi di codici:

Codici a barre lineari stacked

Un codice a barre lineare stacked è composto da codici a barre lineari posizionati uno sull'altro, per consentire la codifica di maggiori quantità di informazioni. Tuttavia, per decifrare al meglio i dati, il lettore deve essere in grado di leggere il codice in senso orizzontale e, allo stesso tempo, in senso verticale.

Tipi di codici:

Tipologie di marcatura

Direct Part Marking

Il DPM (Direct Part Marking) è una procedura che consente di contrassegnare in modo diretto e permanente i singoli componenti, senza bisogno di utilizzare etichette o imballaggi. Il DPM è spesso utilizzato nei settori automobilistico, aerospaziale ed elettronico per garantire un'affidabile tracciabilità dei componenti nel corso del loro intero ciclo di vita. I codici preferiti per il DPM sono i Data Matrix e i QR.

RICHIEDI L'ACCESSO PER OTTENERE SUPPORTO E FORMAZIONE SUI PRODOTTI E MOLTO ALTRO


REGISTRATI A MYCOGNEX

AVETE DELLE DOMANDE?

I rappresentanti Cognex sono disponibili in tutto il mondo per supportarvi nelle vostre necessità di lettura dei codici a barre industriali

CONTATTI