• Contatto vendite Cognex: 02 30578196

  • Contatti

Blog Cognex

Metodi di marcatura e stampa dei codici a barre

Barcode printing and marking methods banner

Una volta deciso che i codici a barre verranno utilizzati in azienda per migliorare il monitoraggio e la tracciabilità, l'applicazione del codice viene solitamente eseguita in due modi. I codici possono essere applicati a una confezione o a un'etichetta utilizzando metodi di stampa a getto d'inchiostro o termica oppure marchiando in modo permanente il codice direttamente su un oggetto attraverso metodi di marcatura diretta dei componenti (DPM, Direct Part Marking).

Stampa a trasferimento termico o a getto d'inchiostro

La stampa a getto d'inchiostro è quella più comunemente usata per stampare i codici su confezioni, etichette o altro materiale. Crea un codice a barre rilasciando goccioline di inchiostro su un substrato, ad esempio di carta o di plastica. Per le etichette si utilizza solitamente il sistema della stampa termica, che consiste nel riscaldare la testina di stampa e applicare l'inchiostro direttamente sull'etichetta. Le stampe a getto d'inchiostro e termica sono spesso usate per creare i codici a barre 1D o i codici ultravioletti (invisibili).

su confezioni ravvicinate con etichette di spedizione

Direct Part Marking

Il DPM è un processo che permette agli utenti di marcare un codice direttamente su un oggetto anziché stamparlo su un'etichetta. Per i dispositivi medici, i componenti automobilistici e altri beni durevoli in cui è fondamentale garantire la rintracciabilità e la responsabilità a livello di componente, i metodi DPM offrono un'alternativa più duratura rispetto alla stampa. I codici DPM sono considerati "permanenti" perché renderli illeggibili richiederebbe una quantità notevole di danni, a differenza delle etichette che possono essere rimosse, strappate o distorte dall'umidità. I codici DPM solitamente contengono più dati oltre al numero del componente, pertanto spesso usano codici 2D anziché 1D a barra più stretta.

Ci sono tre tipi principali di metodi DPM: marcatura a laser, a micropercussione e a incisione elettrochimica. A seconda del materiale marcato, ogni metodo presenta vantaggi e svantaggi. Per le parti metalliche, i sistemi di marcatura laser offrono una soluzione permanente ad alta produttività, ma l'installazione è costosa. Le testine di micropercussione costano meno, ma si consumano e possono compromettere la marcatura.

Immagine di codici su metallo Tipologia di marcatura Descrizione
Codice Data Matrix marcato al laser sulla parte metallica
Laser I sistemi di marcatura laser usano di solito laser a fibra per incidere i codici Data Matrix o altre simbologie di codici 2D sul componente.
Codice marcato a micropercussione
Micropercussione I sistemi di marcatura a micropercussione, generalmente considerati il metodo più conveniente, usano una punta oscillante per incidere il metallo, creando una cavità.
Codice marcato tramite marcatura elettrochimica
Incisione chimica L'incisione chimica utilizza una soluzione a base di sodio insieme a corrente elettrica a basso voltaggio. La soluzione così caricata dissolve il metallo, che viene estratto con una speciale mascherina.

Scarica la guida all'introduzione alla lettura di codici a barre per saperne di più sui metodi di stampa e marcatura dei codici a barre.

Altri post su

OTTIENI L’ACCESSO AD ASSISTENZA E FORMAZIONE IN MERITO AI PRODOTTI E MOLTO ALTRO ANCORA

Entra a far parte di MyCognex

AVETE DELLE DOMANDE?

I rappresentanti Cognex sono disponibili in tutto il mondo per supportarvi nelle vostre necessità di lettura dei codici a barre industriali

CONTATTI